Il mercato del lavoro dell'Emilia-Romagna nel 2018

Analisi di dati Istat, INPS, SILRER e Prometeia relativi all'economia e al mercato del lavoro in Emilia-Romagna.
Descrizione/Abstract:

Il sistema socio-economico dell’Emilia-Romagna è parzialmente riuscito a riportarsi ai livelli pre-crisi. Rispetto al 2008 il prodotto interno lordo e la spesa per consumi delle famiglie registrano segni positivi (rispettivamente +0,2% e +3,4%), anche se gli investimenti fissi lordi (-20,4%) e la domanda interna (-2,7%) danno ancora indicazioni negative. Le esportazioni mostrano di essere ampiamente fuori dalla crisi. L’occupazione è aumentata di 55 mila lavoratori ma tale aumento è controbilanciato da quello più consistente della disoccupazione, con 60 mila unità in più. La crescita occupazionale è da ascrivere sostanzialmente solo alle "Altre attività dei servizi", ai lavoratori dipendenti, agli occupati a tempo parziale ed a tempo determinato, agli over 45 anni ed alle persone con un titolo di studio universitario. Parallelamente aumentano anche le persone scoraggiate a trovare un’occupazione (+34 mila) e gli interventi di cassa integrazione guadagni (+5,6 milioni di ore). Viceversa le attivazioni dei rapporti di lavoro sono in crescita di 150 mila unità come le proroghe dei contratti (+365 mila); sono invece in diminuzione le trasformazioni a tempo indeterminato.

Data di pubblicazione:
25/09/2019
Tipo di pubblicazione:
Analisi
Lingua della pubblicazione:
Italiano
Scarica la pubblicazione:
download (PDF, 0.50 MB)

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/10/18 13:30:00 GMT+1 ultima modifica 2019-10-18T13:21:05+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina