Realizzazione del sistema informativo regionale per il turismo

Fonti dei dati

Rilevazioni Istat

Istat svolge due indagini sul turismo, una relativa all'offerta ricettiva e l'altra al movimento dei turisti.

Le due indagini sono previste dal Regolamento Europeo n.692/2011 e  sono  ricomprese nel Programma Statistico Nazionale (PSN).

La Regione Emilia-Romagna, come le altre Regioni, ha il ruolo di organo intermedio di rilevazione.

Con la legge regionale 13/2015, art. 47, comma 3 "ha attribuito alla Città metropolitana di Bologna e alle Province  le funzioni di raccolta dati relativi alle strutture ricettive alberghiere ed extra-alberghiere.

 

Indagine campionaria

Per consolidare un flusso informativo rapido ed essenziale a sostegno delle politiche di settore, la Regione Emilia-Romagna ha inoltre previsto nel proprio Programma statistico regionale un'indagine campionaria con dati preliminari sulle presenze negli esercizi ricettivi, attualmente attiva solo in alcune aree.

Obiettivo del progetto

 

Normalizzare e uniformare il flusso dei dati attraverso un sistema informativo dedicato, in modo da  avere più informazioni tempestive sull'offerta e il movimento turistico, a supporto dei decisori pubblici e degli operatori economici.

Soggetti coinvolti

 

  • Regione Emilia-Romagna;
  • Province dell'Emilia-Romagna e Città Metropolitana di Bologna;
  • Lepida Spa (Società partecipata dalla Regione) per gli aspetti tecnologici, nella prima fase del progetto;
  • GIES (Softwarehouse produttrice del software individuato);
  • Strutture ricettive.
Organizzazione

Istat

Continua a essere titolare delle due rilevazioni sul movimento e sulla consistenza.

Province e Area Metropolitana di Bologna

  • Effettuano materialmente la rilevazione sull'offerta ricettiva, con le risorse derivanti dalle funzioni delegate.
    Ogni provincia, sul proprio territorio, sceglie autonomamente il modello organizzativo che ritiene più idoneo.

Regione Emilia-Romagna

  • Coordina le due rilevazioni Istat.
  • Rileva direttamente i dati sul movimento turistico.
  • Supporta le imprese ricettive nell comunicazione automatizzata dei dati.
  • Progressivamente estende a tutto il territorio la rilevazione sulle caratteristiche dei clienti.

Normativa
  • Legge regionale 22/2015.  ("Disposizioni collegate alla legge regionale di stabilità per il 2016") con il comma 1 dell'art.21 ha abrogato la lettera c del comma 3 dell'art.47 della legge n.13 (del 30/7/2015) con cui era stata inizialmente assegnata alle province (ed alla città metropolitana) la competenza della rilevazione statistica dei movimenti turistici.
  • Legge regionale 13/2015
  • Legge regionale 7/1998
Tecnologia

La Regione Emilia-Romagna implementa e coordina un sistema informativo centralizzato, che gli Enti Locali alimentano.
Il software individuato ("Turismo5")  presenta i necessari requisiti architetturali, è sviluppato con tecnologie open source ed è allineato con le ultime prescrizioni normative.
Si tratta dell'evoluzione dell''applicazione "Turismo4", già utilizzata da alcune Province della Regione con risultati soddisfacenti.

Per la comunicazione statistica attinge ai dati che i gestori delle strutture già rilevano nella gestione ordinaria degli ospiti, riducendo così al minimo la richiesta di informazioni; inoltre offre alle imprese ricettive una serie di utilità, servizi e informazioni di ritorno che  ne incentivano l'utilizzo.


La centralizzazione del sistema consente alla Regione, una volta a regime, di produrre direttamente statistiche anche giornaliere ed elaborare informazioni ulteriori rispetto alle rilevazioni Istat tradizionali.


I contenuti aggiuntivi consentono l'individuazione di target specifici sui quali indirizzare le azioni promozionali, oppure di valutare le ricadute di eventi e iniziative di marketing o di stimare l'impatto dei flussi sull'ambiente, la rete dei trasporti, la gestione dei rifiuti.


Diventano inoltre disponibili dati in tempo reale con i quali la Regione può elaborare previsioni e stime sui fenomeni di maggiore interesse.

Spese per realizzare il progetto

Per l'implementazione del progetto l'impegno di spesa è di 76.000 euro.

Spesa annua a regime

Per il funzionamento a regime del sistema informativo la spesa stimata è di 44.000 euro.

Azioni sul documento

Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it