Offerta dei servizi ricettivi

L’offerta o capacità ricettiva rappresenta uno dei principali indicatori per valutare la dimensione del settore turistico di un paese.

L’indicatore fornisce una misura del grado di dotazione di strutture turistiche di un territorio e, indirettamente, del ruolo del turismo, settore che contribuisce in maniera rilevante all’occupazione e alla domanda di beni e servizi.

Definizione

La capacità recettiva è calcolata relativizzando i posti letto con il numero medio di abitanti dell’anno considerato.

I posti letto degli esercizi ricettivi includono sia gli alberghieri sia gli extra-alberghieri.

L’Emilia-Romagna nel contesto europeo

Data di aggiornamento: luglio 2019

Comparabilità

La consistenza e l’utilizzo degli esercizi alberghieri e di quelli extra-alberghieri o complementari - che comprendono campeggi, villaggi turistici, alloggi in affitto gestiti in forma imprenditoriale, alloggi agro-turistici, ostelli per la gioventù, case per ferie, rifugi alpini, altri esercizi ricettivi e i bed & breakfast (B&B) - viene rilevata attraverso l’indagine Istat sulla Capacità degli esercizi ricettivi, condotta annualmente, in modo conforme al Regolamento (UE) n. 692/2011 del Parlamento Europeo e del Consiglio sulle statistiche del turismo.

Eurostat raccoglie e armonizza queste informazioni fin dal 1995. 

 

 

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina