venerdì 23.06.2017
caricamento meteo
Sections

Benessere e qualità della vita


Gli indicatori illustrati in questo ambito permettono di descrivere alcune dimensioni riguardanti le famiglie e gli individui che vanno al di là delle grandezze economiche, coinvolgendo la sfera della percezione personale e gli aspetti trasversali, quali la coesione sociale, il benessere, la salute, l’istruzione e la sicurezza della popolazione.
Molti degli indicatori proposti fanno riferimento a quelli adottati nella Strategia di Lisbona, e in seguito ribaditi in "Europa 2020", per la definizione di obiettivi strategici indispensabili alla realizzazione di una crescita economica sostenibile e per una maggiore coesione sociale.
A fronte di un reddito familiare medio disponibile fra i più elevati nel confronto con le altre regioni “simili”, l’Emilia-Romagna si trova a dover affrontare, negli ultimi anni di crisi economica, un aumento delle famiglie a rischio povertà e deprivazione materiale. Dal 2013 al 2015 si manifesta una positiva inversione di tendenza.
Il livello di istruzione della popolazione adulta mostra un progressivo miglioramento, all'interno di una tendenza positiva di lungo periodo. Uno degli indicatori individuati dalla Commissione europea nella Strategia Europa 2020 è il livello di dispersione scolastica della popolazione fra i 18 e i 24 anni. L'Emilia-Romagna, pur con livelli di dispersione ancora alti se paragonati a quelli delle altre regioni “simili”, tocca nel 2014 il valore più basso mai raggiunto, pari al 13,2%, e supera così il target fissato dalla Strategia Europea (per l’Italia pari al range 15-16%).
Il costante aumento della quota di popolazione anziana e in particolare dei grandi anziani è sostenuto dai continui guadagni in sopravvivenza: l'Emilia-Romagna è, infatti, una tra le regioni più longeve.
Da oltre un decennio, in Italia e nell'Unione europea, il sistema sanitario è sottoposto a riforme che hanno come obiettivo la razionalizzazione delle risorse e il contenimento della spesa. Ciò si evince anche dalla costante diminuzione dei posti letto ospedalieri, compensata da altre forme di assistenza, come quella domiciliare.
La sicurezza dei cittadini, tanto nella sua componente oggettiva (comportamenti antisociali o delittuosi), quanto in quella soggettiva di percezione, costituisce un importante indicatore di degrado della società, e una dimensione essenziale della convivenza civile. L’Emilia-Romagna si caratterizza per valori contenuti e in calo nel tempo di omicidi e furti in abitazione; crescono invece le rapine.

Azioni sul documento

Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it