martedì 17.10.2017
caricamento meteo
Sections

Reddito disponibile delle famiglie

Il reddito può essere visto come la remunerazione delle attività (reali, finanziarie e umane) di un individuo.
In un’economia di mercato, misura la capacità d’acquisto degli individui ed è quindi una variabile molto significativa nella valutazione del livello di benessere economico.

A livello macroeconomico, il dato sul reddito disponibile delle famiglie è desunto dalla contabilità nazionale e permette di ottenere una stima delle risorse a disposizione delle famiglie per soddisfare i bisogni attuali o futuri, per acquistare beni e servizi di consumo o risparmiare.

Calcolato in standard di potere d’acquisto sui consumi finali per abitante fornisce stime direttamente comparabili tra i diversi paesi.

Definizione

È un aggregato di contabilità nazionale dato dal reddito primario, che rappresenta la capacità delle famiglie di produrre reddito con l’impiego del proprio lavoro e del proprio capitale, al netto dell’intervento pubblico (la cosiddetta distribuzione secondaria del reddito).

Concorrono alla formazione del reddito primario:

  • il risultato lordo di gestione, formato sostanzialmente dai redditi netti derivanti dalla proprietà di abitazioni;
  • il reddito misto, che risulta dall’attività imprenditoriale svolta dalle famiglie nella loro veste di produttori;
  • i redditi da lavoro dipendente e da capitale, che comprendono interessi, dividendi e utili distribuiti dalle società oltre ai fitti di terreni e ai rendimenti imputati delle riserve gestite dalle imprese di assicurazione in favore e per conto degli assicurati.

Attraverso le operazioni di distribuzione secondaria del reddito (ossia imposte correnti sul reddito, sul patrimonio, contributi e prestazioni sociali, altri trasferimenti correnti) dal reddito primario si arriva alla determinazione del reddito disponibile delle famiglie.

Per i confronti a livello internazionale il reddito disponibile è calcolato in standard di potere d’acquisto.

L'Emilia-Romagna nel contesto europeo

dataagg

Data di aggiornamento: agosto 2017

Comparabilità

Comparabilità

Le stime  redditi delle famiglie dei conti nazionali  e regionali sono prodotte in conformità a quanto stabilito dal Sistema europeo dei conti nazionali e regionali (Sec2010), uno schema contabile che definisce regole stringenti per i Paesi dell’Unione Europea al fine di assicurare la comparabilità delle stime.

Il Sec (in inglese European system of accounts, ESA) comprende sia accounts (conti economici delle operazioni correnti e dell'accumulazione, che registrano flussi verificatisi durante periodo di riferimento, tipicamente l'anno solare), sia balance sheets (stati patrimoniali, che registrano le consistenze di attività e passività a inizio e fine periodo).

A partire da settembre 2014, , è stato adottato dagli Stati membri dell'Unione europea il nuovo sistema europeo dei conti nazionali e regionali - Sec2010 - in sostituzione del Sec95. Il nuovo sistema, definito nel Regolamento Ue (549/2013), è il risultato di una stretta collaborazione fra l'Ufficio statistico della Commissione (Eurostat) e i contabili nazionali degli Stati membri.

Ad oggi non tutti gli Uffici Nazionali di Statistica sono a regime con il sistema Sec2010. Alcuni, tra cui l’Italia, non hanno concluso il ricalcolo delle serie (Germania e Spagna hanno dati aggiornati dal 2010, l’Italia dal 2011).

Azioni sul documento

Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it