Rischio di povertà o esclusione sociale

La "Strategia Europa 2020" promuove l’inclusione sociale, puntando a far uscire almeno 20 milioni di persone dalla condizione di rischio di povertà o di esclusione. In Italia, il Programma nazionale di riforma si pone l’obiettivo di ridurle di 2,2 milioni nel 2020.
Gli indicatori ufficiali utilizzati per monitorare l’obiettivo sono tre:

  • la quota di persone in condizione di povertà relativa,
  • la quota di persone in situazione di grave deprivazione materiale
  • la quota di persone che vivono in famiglie a intensità lavorativa molto bassa.

Dalla loro sintesi deriva l’indicatore di rischio di povertà ed esclusione sociale che rileva la quota di persone che sperimentano almeno una delle condizioni suddette.

Definizione

L’indicatore è dato dalla percentuale di persone che si trovano in almeno una delle seguenti tre condizioni:

1. vivono in famiglie a bassa intensità di lavoro;

2. vivono in famiglie a rischio di povertà;

3. vivono in famiglie in condizioni di severa deprivazione materiale.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina