mercoledì 22.11.2017
caricamento meteo
Sections

Variazione del prodotto interno lordo pro capite

La variazione del Pil pro capite nel tempo è un indicatore di sintesi dell’evoluzione di un’economia.

L’andamento del Pil consente di analizzare le oscillazioni dell’attività economica e individuare le diverse fasi del ciclo economico di un Paese (espansione o recessione) e la loro durata.

Un aumento del Pil pro capite si traduce in un incremento della quantità di beni e servizi a disposizione di ciascun membro della popolazione. Le variazioni del Pil pro capite permettono di valutare congiuntamente la dinamica del Pil e quella della popolazione, misurando l’andamento della produzione disponibile per ogni residente e quindi anche la capacità del sistema economico di far fronte alla crescita demografica.

Definizione

La variazione del PIL è calcolata come differenza in punti percentuali fra il valore del PIL ai prezzi di mercato pro capite in SPA rispetto alla media UE di un anno e quello dell’anno precedente

L'Emilia-Romagna nel contesto europeo

dataagg

Data di aggiornamento: agosto 2017

Comparabilità

Comparabilità

Le stime del PIL e dei conti nazionali e regionali per branca di attività economica sono prodotte in conformità a quanto stabilito dal Sistema europeo dei conti nazionali e regionali (Sec2010), uno schema contabile che definisce regole stringenti per i Paesi dell’Unione Europea al fine di assicurare la comparabilità delle stime.
Il Sec (in inglese European system of accounts, ESA) comprende sia accounts (conti economici delle operazioni correnti e dell'accumulazione, che registrano flussi verificatisi durante periodo di riferimento, tipicamente l'anno solare), sia balance sheets (stati patrimoniali, che registrano le consistenze di attività e passività a inizio e fine periodo).
Da settembre 2014, è stato adottato dagli Stati membri dell'Unione europea il nuovo sistema europeo dei conti nazionali e regionali - Sec2010 - in sostituzione del Sec95.
A livello di NUTS 2 sono disponibili solo stime del PIL a prezzi correnti.
La suddivisione in branche si riferisce alla classificazione europea delle attività economiche NACE-Rev.2 (Ateco 2007).
Ciascun istituto nazionale di statistica ha formulato conseguentemente una tabella di conversione cui far riferimento per tradurre automaticamente al livello nazionale i codici NACE.
In Italia l’ISTAT traduce i codici NACE con le classificazioni ATECO.
L'Ateco 2007 è la versione nazionale della classificazione Nace rev. 2, definita in ambito europeo e approvata con regolamento della Commissione n. 1893/2006

Azioni sul documento

Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it