Indice di dipendenza

L’indice di dipendenza strutturale (o totale-IDT) calcola quanti individui ci sono in età non attiva ogni 100  in età attiva, fornendo indirettamente una misura della sostenibilità della struttura di una popolazione.
Il denominatore rappresenta la fascia di popolazione che dovrebbe provvedere al sostentamento della fascia indicata al numeratore.

Tale rapporto esprime il carico sociale ed economico teorico della popolazione in età attiva: valori superiori al 50 per cento indicano una situazione di squilibrio generazionale.

Un altro aspetto rilevante dell’indicatore è la composizione della popolazione dipendente: a parità di ammontare di questa possiamo avere un maggior peso della componente giovanile o di quella senile.

Definizione

L’indice di dipendenza è il rapporto percentuale tra la popolazione in età non attiva (0-14 anni e oltre 64 anni) e la popolazione attiva (15-64 anni).  L’indice totale corrisponde alla somma degli indici di dipendenza giovanile e senile.

L’Emilia-Romagna nel contesto europeo

Data di aggiornamento: luglio 2019

Comparabilità

A fronte di sistemi diversi nella rilevazione della popolazione (vedi Popolazione residente), Eurostat, con regolamenti europei e accordi con i vari Paesi, fa da garante per la correttezza e la comparabilità dei dati pubblicati, utilizzando anche  metodologie statistiche avanzate per garantire la loro confrontabilità.

 

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina