sabato 18.11.2017
caricamento meteo
Sections

Rapporto Istat. I gruppi sociali in Emilia-Romagna

Nove gruppi basati sul reddito equivalente medio

In Emilia-Romagna hanno un'incidenza molto bassa i gruppi costituiti da "anziane sole e giovani disoccupati" e le "famiglie a basso reddito di soli italiani"; mentre le "famiglie a basso reddito con stranieri"  e i gruppi delle famiglie "pensioni d'argento" incidono più che nelle altre regioni italiane.

L’Istat ha studiato la situazione professionale, la cittadinanza, il titolo di studio, il numero di membri della famiglia, associando quindi alla componente economica quella culturale e quella socio-demografica.
Il risultato sono nove gruppi distinti in base al reddito equivalente medio: 1) i giovani «blue collar» e 2) le famiglie degli operai in pensione con reddito medio; 3) quindi le famiglie a reddito basso con stranieri, 4) quelle a reddito basso di soli italiani, 5) le famiglie tradizionali della provincia e 6) il gruppo formato da anziane sole e giovani disoccupati; 7) ci sono poi le famiglie benestanti di impiegati, 8) le famiglie con «pensioni d’argento» e infine la classe 9) dirigente. La spesa media per consumo va da un minimo di 1.697 euro per le famiglie a basso reddito con stranieri a un massimo di 3.810 euro per la classe dirigente (la media delle famiglie è 2.499 euro).

Azioni sul documento
Pubblicato il 23/05/2017 — ultima modifica 31/05/2017
< archiviato sotto: , >
Per approfondire

Rapporto annuale 2017

 
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it