martedì 25.09.2018
caricamento meteo
Sections

Rapporti 2018 sul profilo e sulla condizione occupazionale dei laureati

A cura del Consorzio Almalaurea


Il Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea ha presentato i Rapporti 2018 sul Profilo e sulla Condizione occupazionale (XX edizione).
Le Indagini hanno coinvolto i laureati di 74 università aderenti al Consorzio. Il Rapporto di AlmaLaurea sul Profilo dei laureati ha analizzato le performance formative di oltre 276 mila laureati nel 2017: in particolare, 157 mila laureati di primo livello, 81 mila laureati magistrali biennali e 36 mila laureati magistrali a ciclo unico.
Il Rapporto di AlmaLaurea sulla Condizione occupazionale ha analizzato oltre 630 mila laureati di primo e secondo livello degli anni 2016, 2014 e 2012 contattati, rispettivamente, a uno, tre e cinque anni dal conseguimento del titolo.

Ateneo di Ferrara

Passando ad analizzare i dati dei quattro atenei dell’Emilia-Romagna, l’indagine è stata condotta su 2.971 ex studenti dell’Ateneo di Ferrara, 89,9% dei quali si è detta complessivamente soddisfatta dell’esperienza universitaria. Il 53,9% ha terminato l’università in corso (contro il 51,1% della media nazionale). Ad un anno dal titolo, il tasso di occupazione è del 78,1% per i laureati triennali e del 88,8% per i biennali, dati superiori di 7 e 4 punti alla media nazionale. Un’attività coerente con gli studi effettuati è svolta dal 66% dei laureati triennali ad un anno dal titolo.

Ateneo di Parma

I laureati 2017 dell’Università di Parma coinvolti nel rapporto sono 4.580, il 45,9% dei quali proviene da fuori regione. Il 50,5% dei laureati termina l’università in corso: è il 50,6% tra i triennali e il 60,1% fra i magistrati biennali.
Per i laureati triennali a un anno dalla laurea il tasso di occupazione è del 74,6%, ben oltre la media italiana che si ferma al 71,1%. Il 57,4% dei laureati di primo livello, dopo il conseguimento del titolo, decide di proseguire il percorso formativo iscrivendosi ad un corso di secondo livello.

Ateneo di Bologna

Anche i laureati dell’AlmaMater di Bologna (17.974, di cui 9.381 di primo livello, 6.258 in corsi magistrali e 2.243 in corsi a ciclo unico) si confermano su standard molto elevati: il 65% si laurea in corso, l’età medi alla laurea è di 25,5 anni con un voto medio di 103,2 su 110. Il tasso di occupazione ad un anno dal titolo per i laureati triennali è dl 74,4%, mentre per i magistrali è del 76,6%. A cinque anni dalla laurea, il tasso di occupazione dei magistrali sale all’88,7%.

Ateneo di Modena e Reggio Emilia

Concludendo con l’ateneo di Modena e Reggio Emilia, l’indagine è stata condotta su 3.635 ex studenti, il 65,2% dei quali ha terminato l’università in corso. Ad un anno dal titolo, il tasso di occupazione è del 54,5% per i laureati triennali e dell’86,1% per i biennali. L’83,2% degli occupati ritiene la laurea molto o abbastanza efficace nello svolgimento del lavoro attualmente

Azioni sul documento
Pubblicato il 02/07/2018 — ultima modifica 04/07/2018
< archiviato sotto: , >
Per approfondire

Rapporto Almalaurea

 
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it