lunedì 22.10.2018
caricamento meteo
Sections

Aumentano le aziende agrituristiche in Emilia-Romagna

Dati Istat 2017

Nel 2017 le aziende agrituristiche autorizzate in Emilia-Romagna sono 1.167, 11 in più rispetto all'anno precedente (+1%; + 3,3% in Italia). A livello provinciale si evidenzia l’incremento del 10% registrato in provincia di Parma in contrapposizione alla leggera diminuzione che ha caratterizzato le province di Piacenza, Modena, Ferrara e Rimini. Nel corso del 2017, in regione, le nuove aziende autorizzate all'attività agrituristica sono state 57, quelle cessate 46.

È quanto risulta dai dati diffusi da Istat raccolti con la rilevazione censuaria delle aziende agricole autorizzate all'esercizio dell'agriturismo, riferita al 31 dicembre di ogni anno. La rilevazione è svolta in collaborazione con le Regioni e Province autonome. In Emilia-Romagna l'indagine si basa sull'elenco regionale degli operatori agrituristici, aggiornato mediante le informazioni fornite dai Servizi territoriali.

Demografia delle aziende agrituristiche autorizzate per provincia. Emilia-Romagna – Anno 2017

Provincia

Anno 2016

Nuove autorizzazioni

Cessate

Anno 2017

Variazione 2017/2016 (%)

Piacenza

166

 

2

164

-1,2

Parma

115

20

8

127

10,4

Reggio nell'Emilia

84

1

-

85

1,2

Modena

136

3

7

132

-2,9

Bologna

216

17

12

221

2,3

Ferrara

67

1

2

66

-1,5

Ravenna

116

6

5

117

0,9

Forlì-Cesena

176

8

8

176

0,0

Rimini

80

1

2

79

-1,3

Emilia-Romagna

1.156

57

46

1.167

1,0

Fonte: Istat

La distribuzione per zona altimetrica mostra la prevalenza degli agriturismi collinari (568, pari al 48,7% del totale), seguono quelli localizzati in pianura (405, 33,9%) e quelli montani (194, 16,6%). A livello provinciale gli agriturismi sono relativamente più diffusi a Bologna (18,9% del totale regionale), Forlì-Cesena (15,1%) e Piacenza (14,1%).

Aziende agrituristiche autorizzate per provincia e zona altimetrica. Emilia-Romagna – Anno 2017

Provincia

Montagna

Collina

Pianura

Totale

Piacenza

30

110

24

164

Parma

43

61

23

127

Reggio nell'Emilia

14

36

35

85

Modena

34

47

51

132

Bologna

39

125

57

221

Ferrara

 

 

66

66

Ravenna

 

43

74

117

Forlì-Cesena

29

89

58

176

Rimini

5

57

17

79

Emilia-Romagna

194

568 

405

1.167

Fonte: Istat

Gli agriturismi che offrono alloggio sono, nel complesso, 837 (71,7% del totale). Di questi 808 offrono il servizio di ospitalità in camere e appartamenti per un totale di 9.745 posti letto, e 78 offrono sistemazione in spazi aperti per un totale di 505 piazzole. Gli agriristori sono complessivamente 851 (72,9% del totale), sono in grado di somministrare annualmente 4,48 milioni di pasti e offrono 30.224 posti a sedere (dato stimato dalla Regione). 704 sono le strutture autorizzate allo svolgimento di altre attività agrituristiche (equitazione, escursionismo, sport, corsi, ecc.).

Le aziende tendono a differenziare la tipologia di attività agrituristiche offerte: svolgono contemporaneamente alloggio e ristorazione 543 strutture, mentre uniscono le altre attività agrituristiche all’alloggio 508 aziende e alla ristorazione 550 aziende.

Aziende agrituristiche autorizzate per provincia e tipologia di attività (*). Emilia-Romagna – Anno 2017

Provincia 

Alloggio 

Ristorazione 

Ristorazione e alloggio

Altre attività

Aziende

Posti letto

Piazzole

Aziende

Posti a sedere o coperti

Aziende

Aziende

Piacenza

105

1.300

65

131

4.277

73

122

Parma

89

1.039

15

97

3.336

60

75

Reggio nell'Emilia

66

676

42

51

1.502

33

49

Modena

83

953

53

109

3.445

63

63

Bologna

158

1.882

36

158

6.311

100

126

Ferrara

55

752

50

35

1.201

24

26

Ravenna

91

1.132

151

80

3.297

58

52

Forlì-Cesena

125

1.336

64

125

4.490

80

140

Rimini

65

675

29

65

2.365

52

51

Emilia-Romagna

837

9.745

505

851

30.224

543

704

Fonte: Istat

(*) Un’azienda agricola può essere autorizzata all’esercizio di una o più tipologie di attività agrituristiche.

Nel decennio 2007-2017 il numero di agriturismi in regione è aumentato del 44% (erano 809 all’inizio del periodo) a fronte di un incremento più contenuto a livello nazionale (+32%). La crescita degli agriturismi che offrono alloggio è stata la più sostenuta (+43%), seguita da quella degli agriristori (+33%).

Sono 492 gli agriturismi gestiti da donne nel 2017, pari al 42,2% del totale. La minore presenza si registra a Rimini (30,4%), la maggiore a Piacenza (48,8%). A livello nazionale l’incidenza delle aziende a conduzione femminile è pari al 36,2%, nel Nord-est al 24,1%. Nel 2007 in regione l’incidenza si attestava al 37,5%.

Aziende agrituristiche autorizzate per sesso del conduttore (**). Emilia-Romagna – Anno 2017

Provincia

Maschi

Femmine

Totale

% Femmine

Piacenza

84

80

164

48,8

Parma

74

53

127

41,7

Reggio nell'Emilia

51

34

85

40,0

Modena

74

58

132

43,9

Bologna

123

98

221

44,3

Ferrara

41

25

66

37,9

Ravenna

71

46

117

39,3

Forlì-Cesena

102

74

176

42,0

Rimini

55

24

79

30,4

Emilia-Romagna

675

492

1.167

42,2

Fonte: Istat

(**) Nel caso di società o ente si considera il sesso del capo azienda

La rilevazione Istat 2017 sul movimento dei clienti negli esercizi ricettivi (turismo) ha registrato, per gli agriturismi regionali, circa 143 mila clienti o arrivi (+6,7% rispetto al 2016) e 386 mila presenze o notti trascorse in azienda (+5%). La permanenza media negli agriturismi (numero medio di notti trascorse) è di 2,7 notti nel 2017, stabile rispetto al 2016. Nel periodo gennaio-luglio 2018 i clienti sono stati circa 85 mila (+4,6% rispetto allo stesso periodo del 2017) e i pernottamenti 235 mila (+10,6%).

Azioni sul documento
Pubblicato il 08/10/2018 — ultima modifica 17/10/2018
< archiviato sotto: , >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it