Giornata mondiale senza tabacco, 31 maggio 2019. In Emilia-Romagna oltre 670 mila fumatori tra le persone con più di 13 anni nel 2018.

Sono il 17,5%, in calo rispetto all’anno precedente.

Nel 2018, in Emilia-Romagna erano stimati in circa 677 mila i fumatori con oltre 13 anni, con una incidenza del 17,5%, in calo di due punti percentuali rispetto all’anno precedente (Fonte Istat - Indagine multiscopo, aspetti della vita quotidiana). Si tratta nella stragrande maggioranza dei casi di fumatori di sigarette. Tra questi il 41,9% fuma oltre dieci sigarette al giorno.

Il 26,2% delle persone con più di 13 anni dichiara di essere stato un fumatore in passato e di avere smesso.

Sull’intero territorio nazionale l’abitudine al fumo è più frequente (19,0% i fumatori), mentre in proporzione sono meno coloro che sono riusciti a dire basta (23,4%). 

Ogni anno, il 31 maggio, l’Organizzazione Mondiale della Salute (OMS) celebra la Giornata mondiale senza tabacco, spunto per una riflessione globale sui rischi associati al fumo. Le stime dell’OMS individuano nel consumo di tabacco la seconda causa di morte nel mondo e la principale causa di morte evitabile; quasi 6 milioni di persone perdono la vita ogni anno per i danni da tabagismo e fra le vittime oltre 600 mila sono non fumatori esposti al fumo passivo.

Nel Rapporto su prevenzione e controllo del tabagismo del Ministero della Salute si evidenzia come, in Italia, le stime attribuiscano al fumo di tabacco dalle 70 alle 83 mila morti l’anno.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/05/31 07:00:00 GMT+2 ultima modifica 2019-05-31T18:06:57+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina