Elezioni comunali in Emilia-Romagna. Eletti al primo turno 222 sindaci.

Sono 177 uomini e 45 donne. Gli uomini hanno una età media più elevata. Al ballottaggio i restanti 13 comuni chiamati al voto.

Ecco i risultati finali dello spoglio nelle 2.623 sezioni nei 235 comuni chiamati al voto per le comunali 2019 in Emilia-Romagna.

Eletti al primo turno 222 sindaci, mentre è rinviata al ballottaggio (il 9 giugno prossimo) l’elezione dei primi cittadini nei restanti 13 comuni, tra cui i capoluoghi Reggio nell'Emilia, Ferrara e Forlì.

Nei comuni con popolazione superiore ai 15 mila abitanti (quelli con sistema a doppio turno) sono stati eletti al primo turno 22 sindaci. Si tratta di 14 uomini, con età media di 50,1 anni, e di 8 donne, con età media di 47,0 anni. Dei quattro comuni capoluogo interessati al voto solo Modena ha già il suo primo cittadino.

Nei comuni sino a 15 mila abitanti sono stati eletti tutti i 200 sindaci: hanno infatti raggiunto il 50% dei consensi (voti) anche i 15 candidati che si presentavano come unici "concorrenti". I nuovi sindaci sono 163 uomini, con età media di 50,3 anni, e 37 donne, con età media di 48,2 anni. In questi comuni di più piccole dimensioni, ben 43 neosindaci (21,5%) sono nati nello stesso comune nel quale sono stati eletti e 131 (65,5%) nella stessa provincia, mentre solo 13 provengono da fuori regione e nessuno dall’estero.

Tutti i risultati comune per comune sono consultabili alla pagina dedicata alle elezioni: http://www.regione.emilia-romagna.it/elezioni

elezioni amministrative 2019 - Comuni al primo turno.png

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/05/28 18:06:00 GMT+2 ultima modifica 2019-05-28T20:45:38+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina