martedì 17.10.2017
caricamento meteo
Sections

Reddito e consumi

Dichiarazioni Isee

Fonte: Inps. Dettaglio provinciale

L’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale rende disponibili i dati riguardanti le dichiarazioni annuali presentate dai cittadini residenti in Italia ai fini di richiedere l’accesso a prestazioni o servizi di carattere sociale e assistenziale, definite sia a livello nazionale sia locale, per le quali vige un principio di razionamento o di tariffazione differenziata sulla base delle condizioni economiche dei richiedenti.

L’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (Isee) è stato introdotto nell’ordinamento italiano alla fine degli anni ’90 proprio con lo scopo di individuare dei “criteri unificati di valutazione della situazione economica di chi richiede prestazioni o servizi sociali o assistenziali non destinati alla generalità dei soggetti o comunque collegati nella misura o nel costo a determinate situazioni economiche” (Art.1, D. Lgs. 109/98).

Tra le prestazioni nazionali erogate sulla base dell’Isee, rientrano: l’assegno per nuclei familiari con almeno tre figli minori, l’assegno di maternità per le madri prive di altra garanzia assicurativa, l’erogazione borse di studio (ex L. n. 62/2000) e altre prestazioni del diritto allo studio universitario.
Tra le prestazioni locali erogate sulla base dell’Isee: accesso ad asili nido e altri servizi socio-educativi per l’infanzia, mense scolastiche, servizi socio-sanitari domiciliari, diurni o residenziali.
Vi sono poi talune prestazioni nazionali per cui l’uso dell’Isee è escluso dalla legge.
Tra queste: l’integrazione al minimo pensionistico, l’assegno e la pensione sociale, la pensione d’invalidità civile.

Popolazione di riferimento

Comprende tutti quelli che, nell’anno solare di riferimento, hanno fatto richiesta di servizi o prestazioni socio-assistenziali, per accedere alle quali è necessario presentare la dichiarazione Isee, anche se non è detto che vi abbiano avuto, di fatto, accesso.

Tale popolazione non può considerarsi esaustiva rispetto alla platea di beneficiari di politiche socio-assistenziali, né tantomeno rappresentativa della popolazione in condizione di bisogno economico, essendo l’Isee usato per stabilire la compartecipazione al costo anche di servizi destinati non solo ai più poveri (si pensi alle prestazioni per il diritto allo studio universitario o agli asili nido). D’altro canto, alcune tra le più importanti prestazioni destinate alle persone in povertà (prime fra tutte, gli assegni sociali),  sono tuttora escluse dall’ambito di applicazione dell’Isee.

Il sistema informativo dell’Isee contiene dati di natura amministrativa e non direttamente raccolti per finalità statistiche. Ma poiché in regione poco meno di un terzo della popolazione passa annualmente attraverso il sistema Isee per l’accesso a una delle prestazioni sopra citate, l’analisi statistica del sistema informativo Isee è di estremo interesse, se non altro per le dimensioni della popolazione coinvolta.


 

Azioni sul documento
Pubblicato il 17/11/2016 — ultima modifica 17/11/2016
< archiviato sotto: , >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it