Densità di popolazione

La densità della popolazione è un indicatore utile alla determinazione dell’impatto che la pressione antropica esercita sull’ambiente ed è espressione del grado di affollamento di un’area.

È fortemente influenzata dalle caratteristiche geofisiche della zona di riferimento, che può includere o meno aree non abitabili (zone di alta montagna, superfici d’acqua) e dai differenti contesti insediativi delle aree urbane e rurali.

Definizione

La densità di popolazione è definita dal rapporto tra la popolazione media dell’anno di riferimento e la superficie delle terre emerse dello stesso territorio

L’Emilia-Romagna nel contesto europeo

Data di aggiornamento: luglio 2019

Comparabilità

Ai fini della comparabilità dell’indicatore è importante che ci sia omogeneità nel calcolo della superficie delle regioni. Eurostat ha pubblicato delle linee guida a cui gli Stati fanno riferimento per il calcolo: "Recommendations for a harmonised definition of calculation of surface area of territorial units".

La raccomandazione principale è di escludere dalla superficie i laghi, i fiumi e le zone di mare di competenza dell’unità territoriale, mentre vanno inclusi zone montuose, ghiacciai, foreste, zone umide seppure inabitate o inabitabili.

Quando la superficie delle terre emerse non è disponibile si utilizza la superficie totale.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina