Statistiche estimative delle produzioni agricole vegetali

Rilevazione


Le indagini congiunturali sono stabilite dall’ISTAT, dal Ministero delle Politiche agricole e forestali e dalle Regioni congiuntamente nel quadro delle attività previste dal III° Protocollo d´Intesa sulle statistiche agrarie e vengono realizzate nell´ambito del programma statistico nazionale. La Giunta regionale dell’Emilia-Romagna ha sottoscritto il protocollo nel 1998 che successivamente è stato ratificato dall’Assemblea Consiliare. La Regione Emilia-Romagna realizza le indagini congiunturali con le le Province alle quali ha delegato le rilevazioni statistiche in agricoltura.

Le indagini congiunturali prevedono stime (riscontri con gli operatori di settore) delle superfici e delle produzioni delle singole colture presenti in regione, sulla base di un calendario, predisposto da ISTAT, al fine di soddisfare esigenze di carattere nazionale e comunitario. I comparti interessati sono: i cereali da granella, le piante industriali, le leguminose, le orticole sia in pieno campo che in serra, i fruttiferi e l´olivo, le foraggere e la produzione di funghi. Potrebbe verificarsi che alcune colture non siano indicate poiché di rilevanza marginale.

Le stime, a cadenza mensile nell´arco dell´anno, producono tre tipologie di dati: previsioni di semina, provvisori e definitivi (o meglio ultimo dato stimato). I dati raccolti, disaggregati per regioni agrarie, per zone altimetriche, per provincia e regione, sono inviati mensilmente all’ISTAT.
Nella banca dati sono riepilogati i dati annuali.

In questa sezione

Contenuti correlati

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/11/09 11:52:00 GMT+2 ultima modifica 2018-11-09T11:59:22+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina