Newsletter - Febbraio 2022

La newsletter è curata dall'Ufficio di Statistica della Regione Emilia-Romagna.

Per newsletter febbraio 2022

Copertina rapporto "Protezione e asilo in Emilia-Romagna - Compendio statistico 2021"


Notizie dalla Regione

Protezione e asilo in Emilia-Romagna nel 2021

La pubblicazione presenta il quadro della situazione in Emilia-Romagna sui temi della protezione e dell'asilo, con confronti a livello nazionale. Al primo gennaio 2021, in Emilia-Romagna, risultano 13.338 soggiornanti per motivi collegati alla protezione internazionale e all'asilo, pari al 3,5% di tutti i soggiornanti non-UE regolari. Tale dato è in calo rispetto al 2020. Si tratta di persone di sesso maschile in quattro casi su cinque. Circa la metà ha un permesso di soggiorno per richiesta di protezione internazionale, seguono i titolari di status di rifugiato e quelli di protezione sussidiaria, entrambi intorno a un quinto del totale. Al 15 ottobre 2021 il numero delle persone presenti nei CAS (Centri di accoglienza straordinaria) attivi in Emilia-Romagna è 5.761. Si tratta del dato più basso dagli inizi del 2016. Le analisi e le interpretazioni riportate nel documento sono frutto della collaborazione tra ANCI Emilia-Romagna e il Servizio Politiche per l'integrazione sociale, il contrasto alla povertà e Terzo settore, Direzione generale Cura della persona, salute e welfare, della Regione Emilia-Romagna.


I giovani in Emilia-Romagna

Il rapporto si propone di presentare una panoramica sulla condizione giovanile in Emilia-Romagna, attraverso l'analisi di alcuni indicatori demografici, sociali ed economici. Nel 2021, i giovani tra i 15 e i 34 anni rappresentano il 19,4% della popolazione, una percentuale che è diminuita negli anni ma che, grazie al saldo migratorio positivo, si prevede rimanga stabile nel prossimo futuro. L'attrattività del territorio ruota infatti anche attorno alla qualità dell'offerta formativa e alle possibilità di sviluppo professionale. I giovani emiliano-romagnoli dimostrano competenze scolastiche superiori rispetto a quelle rilevate a livello nazionale e un tasso di scolarizzazione che è cresciuto di circa 10 punti percentuali rispetto a dieci anni fa. Gli indicatori del mercato del lavoro nella fascia 15-34 anni vedono l'Emilia-Romagna collocarsi al di sopra della media nazionale; nel 2020 risentono della crisi pandemica soprattutto i NEET (+9% rispetto al 2019) e le donne. Lo studio rappresenta la prima analisi condotta ai fini della creazione dell'Osservatorio Giovani della Regione Emilia-Romagna ed è stato realizzato grazie alla collaborazione tra ART-ER e l'Ufficio di Statistica Regione Emilia-Romagna, Servizio innovazione digitale, dei dati e della tecnologia.



Notizie da Istat

Aggiornata la banca dati Indicatori territoriali per le politiche di sviluppo

La banca dati Indicatori territoriali per le politiche di sviluppo contiene 327 indicatori (di cui 56 di genere) disponibili a livello regionale, per macroarea e per le aree obiettivo dei diversi cicli delle politiche di sviluppo, rilasciati nell'ambito della rete Sistan. Le serie storiche, nella maggior parte dei casi, partono dal 1995 e arrivano fino all'ultimo anno disponibile. Si tratta di uno dei prodotti previsti dalla Convenzione stipulata tra l'Istat e l'Autorità di Gestione del PON “Governance e Capacità istituzionale 2014-2020”, relativa all'attuazione del Progetto Informazione statistica territoriale e settoriale per le politiche di coesione 2014-2020, che vede nel ruolo di soggetti proponenti l'Istat, il Dipartimento per le Politiche di Coesione della Presidenza del Consiglio dei Ministri e l'Agenzia per la Coesione Territoriale. Gli obiettivi principali della Banca dati sono di disporre di dati e indicatori territoriali aggiornati per osservare i risultati via via raggiunti dalle policy nei territori, supportare eventuali riprogrammazioni delle risorse e promuovere un dibattito pubblico informato.


Aggiornato il paniere per la rilevazione dei prezzi al consumo

Come ogni anno, l'Istat ha rivisto l'elenco dei prodotti che compongono il paniere di riferimento per la rilevazione dei prezzi al consumo, aggiornando contestualmente le tecniche d'indagine e i pesi con i quali i diversi prodotti contribuiscono alla misura dell'inflazione. Le novità del 2022 riflettono la costante evoluzione dei comportamenti di spesa delle famiglie ma anche l'impatto di eventi come la pandemia che condizionano le scelte d'acquisto e la struttura della spesa per consumi. Infatti, entrano nel paniere 2022 prodotti connessi anche alla pandemia da Covid-19, come la sedia da PC, il saturimetro, il test sierologico, il tampone molecolare e rapido, la psicoterapia individuale, il poke take away e lo streaming di contenuti musicali.


Aggiornati al primo gennaio 2022 i confini delle unità amministrative a fini statistici

In seguito all'attività di aggiornamento e revisione delle Basi Territoriali per i censimenti generali del 2011 e delle variazioni territoriali intercensuarie, l'Istat rilascia i confini amministrativi aggiornati al primo gennaio 2022, in versione generalizzata e dettagliata. I confini delle unità amministrative a fini statistici sono costituiti da tre livelli gerarchici (regioni, province e comuni) e uno statistico (ripartizioni geografiche) a copertura nazionale, cui si aggiungono negli anni censuari anche le aree speciali (zone in contestazione e isole amministrative). Il formato dei dati è shapefile nel sistema di riferimento WGS84.



Notizie dal territorio

Incidenti stradali in provincia di Ravenna: primo semestre 2021

Nel primo semestre 2021, sul territorio della provincia di Ravenna, si sono registrati 617 incidenti, con 791 feriti. Sono state 15 le vittime della strada. Date le misure di contenimento della pandemia messe in campo nel 2020 con la conseguente diminuzione della circolazione in strada, nei primi sei mesi del 2021, rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, si è registrato un inevitabile aumento del numero di incidenti stradali con lesioni a persone (+22,4%), feriti (+27,6%) e vittime entro il trentesimo giorno (+25%). Rispetto alla media registrata nel 2017-2019, periodo che non ha risentito degli effetti del lockdown, tutti gli aggregati dell'incidentalità stradale risultano in calo: incidenti stradali -18%, feriti -22%, vittime della strada -25%. La raccolta dei dati, l'analisi e il report sono curati dall'Osservatorio Incidenti Stradali del Servizio Statistica della Provincia di Ravenna.


Rifiuti urbani nell'area metropolitana di Bologna nel 2020

Nel 2020, si riduce la produzione complessiva di rifiuti urbani nell'area metropolitana di Bologna (-4,8%), mentre continua a crescere la percentuale di raccolta differenziata sul totale dei rifiuti, arrivata al 66,3%. Rispetto alle altre città metropolitane, Bologna è terza per rifiuti differenziati pro capite, dopo Venezia e Firenze; mentre è quinta, dopo Cagliari, Venezia, Milano e Firenze per la percentuale di raccolta differenziata sul totale dei rifiuti urbani raccolti. Le analisi e i prodotti interattivi sono curati dal Servizio Studi e Statistica della Città metropolitana di Bologna, sulla base dei dati di fonte ISPRA.


Movimenti nel Registro delle imprese delle Camere di Commercio dell'Emilia-Romagna

A fine 2021, le imprese attive in Emilia-Romagna sono 400.680, con un aumento di 2.913 unità rispetto all'anno precedente (+0,7%). In particolare, dal 2008 non si registrava un aumento della base imprenditoriale nel quarto trimestre dell'anno, a conferma dell'inversione di tendenza in positivo messa in luce dai primi mesi del 2021, dopo anni di ininterrotta contrazione del tessuto produttivo. L'andamento dell'imprenditoria in Emilia-Romagna è risultato leggermente migliore rispetto a quello riferito al livello nazionale. La tendenza positiva complessiva è derivata dall'incremento notevole su base annua delle imprese delle costruzioni (+1.605 unità, +2,5%) e dalla crescita del complesso dei servizi diversi dal commercio (+2.203 unità, +1,5%). Al contrario, la base imprenditoriale regionale si è ridotta nell'agricoltura (-671 unità, -1,2%), nel commercio (-115 unità, -0,1%) e nell'industria (-109 imprese, -0,2%). Ulteriori analisi sono disponibili nel report curato da Unioncamere Emilia-Romagna sulla base dei dati Movimprese delle Camere di commercio.



Abbiamo aggiornato

Dati provvisori mensili sulla domanda turistica fino a dicembre 2021.



I prossimi appuntamenti

Benessere e sostenibilità nelle province dell'Emilia-Romagna e nella città metropolitana di Bologna - 18 marzo

L'iniziativa si soffermerà sull'importanza degli indicatori del Bes (benessere equo e sostenibile) ai fini della programmazione e della valutazione delle politiche. Verranno inoltre presentati il rapporto Bes delle province e città metropolitane, i principali risultati delle misurazioni del benessere e i confronti tra realtà territoriali. Organizzazione e coordinamento a cura di UPI Emilia-Romagna.


Sedicesima edizione de "I mercoledì dell'archivio" - Dal 2 marzo

Con l'arrivo della primavera, sboccia la 16esima edizione de “I Mercoledì dell'Archivio”.  Dal 2 marzo al 13 aprile sono in programma 7 incontri tematici per scoprire il territorio emiliano-romagnolo, il suo fascino e la sua complessità. L'iniziativa è curata dalla Regione Emilia-Romagna e vede la collaborazione di cinque servizi regionali: l'Archivio cartografico del servizio Innovazione digitale, dei dati e della tecnologia, il servizio Geologico sismico e dei suoli, il servizio Difesa del suolo, della costa e bonifica, il servizio Patrimonio culturale e il servizio Aree protette, foreste e sviluppo della montagna.


Agenda completa




Informativa per il trattamento dei dati personali per il servizio "Newsletter del Portale di Statistica - Regione Emilia-Romagna"

Azioni sul documento

ultima modifica 2022-03-01T05:21:39+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina