Newsletter - Aprile 2023

La newsletter è curata dall'Ufficio di Statistica della Regione Emilia-Romagna.

Immagine di corredo

Copertina rapporto "La gestione dei rifiuti in Emilia-Romagna - Report 2022"


Notizie dalla Regione

La gestione dei rifiuti in Emilia-Romagna

Il rapporto presenta il quadro della gestione dei rifiuti in Emilia-Romagna e consente di verificarne i risultati valutandone i punti di forza e di debolezza. Nel 2021 la produzione di rifiuti urbani è stata di 637 kg pro capite, in diminuzione dell'1,1% rispetto all'anno precedente. La raccolta differenziata è pari al 72,2% della produzione complessiva, in linea con il 2020. La media nazionale si ferma al 64%. I comuni che nel 2021 hanno superato l'obiettivo del 65% di raccolta differenziata, definito dalla normativa nazionale, sono stati 202, circa il 61% di quelli totali. Il rapporto è curato dalla Regione Emilia-Romagna, Direzione Generale Cura del territorio e dell'ambiente, e da Arpae Emilia-Romagna.


L'occupazione nel settore dello spettacolo in Emilia-Romagna

Dopo un quinquennio in cui l'occupazione nel settore dello spettacolo ha mostrato un andamento in costante crescita, il biennio 2020/2021 fa emergere, di fronte all'emergenza pandemica, la fragilità di un comparto caratterizzato da un'ampia diffusione di tipologie di contratto a intermittenza. Gli occupati scendono dagli 11.829 del 2019 agli 8.803 del 2020 per poi risalire ai 9.723 del 2021. Nel 2021 si osserva quindi una diminuzione del 17,8% rispetto al 2019 e un aumento del 10,5% rispetto al 2020. Maggiormente colpite sono le figure professionali artistiche, con una flessione del 22,9% rispetto al 2019; i tecnici e gli addetti ai servizi si contraggono dell'11,1%, gli amministrativi del 2,3%. Analisi a cura dell'Osservatorio dello Spettacolo della Regione Emilia-Romagna.


Bilancio di genere, rendiconto 2021

Il Bilancio di genere è uno strumento fondamentale di rendicontazione delle politiche pubbliche in ottica di genere, siano esse direttamente o meno rivolte a ridurre il divario di genere e a contrastare le discriminazioni. Questa edizione si sofferma sull'integrazione della dimensione di genere nella visione programmatoria delle azioni strategiche della Regione Emilia-Romagna. Questo bilancio assume quindi, rispetto al passato, valore e valori più consistenti, anche in termini monetari, come evidenziato nelle sezioni di analisi finanziaria. Assume un ruolo centrale la dimensione del benessere, estendendo il focus anche sulle azioni intraprese in ambito sanitario, con particolare attenzione al tema della prevenzione, grazie alla collaborazione con le Aziende Sanitarie dell'Emilia-Romagna. Il progetto nasce dalla collaborazione tra il Settore Politiche sociali, di inclusione e pari opportunità, Direzione generale Cura della persona, salute e welfare, e il Settore innovazione digitale, dati, tecnologia e polo archivistico, Direzione generale Risorse, Europa, innovazione e istituzioni, Regione Emilia-Romagna.


Test di usabilità del Portale di Statistica, ricerca candidati

Nelle prossime settimane verranno effettuati alcuni test di usabilità del Portale di Statistica della Regione Emilia-Romagna. Lo scopo è quello di migliorare la struttura del sito per facilitare gli utenti nella navigazione e nel reperimento di dati, servizi e contenuti. Nel caso volessi aiutarci nel nostro obiettivo, effettuando alcune prove di utilizzo che ti proporremo, puoi segnalarci la tua disponibilità a statistica@regione.emilia-romagna.it.



Notizie da Istat

Rapporto Bes 2022

Il primo Rapporto sul Benessere equo e sostenibile uscì nel 2013. Fu il risultato di una grande sfida di costruzione di un sistema di indicatori di benessere che fossero complementari al PIL. Oggi le ragioni alla base del progetto Bes si confermano assolutamente ancora valide: l'ampio set di 152 indicatori, suddivisi in 12 domini (salute, istruzione, lavoro, benessere economico, relazioni sociali, istituzioni e politica, sicurezza, benessere soggettivo, paesaggio e cultura, ambiente, innovazione, qualità dei servizi), offre un supporto importante alla definizione delle politiche. Inoltre il confronto con gli andamenti e con gli standard internazionali e l'articolazione delle misure per ambiti regionali, per sesso, età e titolo di studio, fanno del Bes uno strumento di misurazione accurato delle disuguaglianze e delle aree di criticità, mettendo peraltro in luce le priorità di intervento e di investimento in politiche e servizi. Disponibili visualizzazioni grafiche interattive, dati in foglio elettronico, report testuali di analisi.


Statistiche su spesa delle famiglie e povertà

In ragione dei cambiamenti intervenuti nell'indagine sulle Spese delle famiglie e della revisione della metodologia di stima della povertà assoluta, la diffusione dei dati di spesa e povertà per il 2022 subirà alcune modifiche rispetto alle tempistiche consolidate. In particolare, i report Istat “Le spese per i consumi delle famiglie. Anno 2022” e “Le statistiche sulla povertà. Anno 2022” sono previsti per ottobre 2023.


Dati geografici sub-comunali 2021 disponibili anche per l'Emilia-Romagna

L'aggiornamento delle Basi Territoriali 2021 è il risultato del progetto Sezioni e Microzone 2021, la naturale evoluzione dei progetti che definirono le basi territoriali nel 1991, 2001 e 2011 per i censimenti della popolazione e delle abitazioni realizzati nella modalità tradizionale. I dati sub-comunali in formato shapefile, ancora provvisori, sono rilasciati progressivamente per singole regioni. La diffusione completa dei dati provvisori di tutte le regioni è prevista per il primo semestre del 2023. Il consolidamento delle località abitate e la diffusione dei dati definitivi avrà luogo a partire dal 2024.



Notizie dal territorio

Rapporto sull'economia nella provincia di Modena

All'interno di un quadro internazionale in rallentamento, il valore aggiunto della provincia di Modena registra nel 2022 una crescita del 4,7%, superiore sia all'andamento regionale (+3,9%) sia a quello nazionale (+3,8%). Le stime per il 2023 prospettano una frenata, con Modena che cresce dello 0,8%, l'Emilia-Romagna dello 0,5% e il totale Italia dello 0,4%. Nel 2022 diminuiscono le imprese attive modenesi, dello 0,5% rispetto al 2021. Sostenuto è invece l'incremento dell'export (+19,1%), che segna livelli mai toccati in precedenza: 17.534 milioni di euro. Modena mantiene l'ottava posizione tra le province italiane per valore di export. Analisi curate dalla Camera di commercio di Modena.


Rapporto sull'economia dei territori di Forlì-Cesena e Rimini

Il volume analizza le dinamiche dell'economia dei territori di Forlì-Cesena e Rimini nel 2022 e delinea gli scenari previsionali 2023 per il sistema socio-economico locale. Secondo gli scenari Prometeia aggiornati a gennaio 2023 si stima, nel 2022, un incremento del valore aggiunto del 4,0%, rispetto al +3,9% dell'intera Emilia-Romagna e al +3,8% nazionale. Le prospettive per il 2023 indicano un aumento del valore aggiunto stimato pari allo 0,5%. I territori di Forlì-Cesena e Rimini si caratterizzano per una diffusa imprenditorialità, con 98 imprese attive ogni mille abitanti a fine 2022 (contro le 90 dell'Emilia-Romagna e le 87 dell'Italia). Le imprese attive sono in crescita, contrariamente a quanto avviene a livello nazionale e regionale. In ripresa anche il movimento turistico, con il +23,5% degli arrivi e il +18,4% delle presenze rispetto al 2021. Bene anche l'export. Disponibili inoltre i due focus che analizzano separatamente le province di Forlì-Cesena e Rimini e la registrazione dell'evento di presentazione del rapporto, curato dalla Camera di commercio della Romagna - Forlì-Cesena e Rimini.



Abbiamo aggiornato

Report sull'andamento dei prezzi al consumo fino a marzo 2023.

Dati consolidati su domanda e offerta turistica relativi all'intero 2022.

Dati provvisori mensili sulla domanda turistica fino a febbraio 2023.

Dati definitivi sul bilancio demografico 2021 (fonte Istat): nati, morti, saldo migratorio interno e con l'estero su area Self service, Download e Stria.



I prossimi appuntamenti

Big data e nuove fonti per misurare la realtà - 3 maggio

L'evento, organizzato da Istat, rappresenta un momento di confronto su progetti, metodologie, infrastrutture tecnologiche e normative di riferimento. Si parlerà in particolare di utilizzo di Big Data, produzione di Statistiche sperimentali e di Trusted Smart Statistics. Seminario online.


Primi risultati del Censimento permanente delle istituzioni non profit - 10 maggio 

A soli cinque mesi dalla chiusura della rilevazione campionaria, Istat diffonde i primi risultati della seconda edizione del Censimento permanente delle Istituzioni non profit. I dati permetteranno di delineare le caratteristiche principali del settore e di approfondire alcuni aspetti tematici rilevanti, quali il ruolo svolto per le categorie sociali fragili e/o vulnerabili, le reti di relazione strutturate sul territorio e il livello di digitalizzazione. È prevista inoltre una tavola rotonda con esperti e referenti istituzionali del settore. In presenza (a Roma) e in diretta web.


Agenda completa




Informativa per il trattamento dei dati personali per il servizio "Newsletter del Portale di Statistica - Regione Emilia-Romagna"

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-07-13T14:25:49+02:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina