Newsletter - Giugno 2020

La newsletter è curata dall'Ufficio di Statistica della Regione Emilia-Romagna.

Per newsletter giugno 2020

Forlì - ©Regione Emilia-Romagna - Autore Caselli Nirmal Marco (da Fotoreporter)


Notizie dalla Regione

Popolazione residente in Emilia-Romagna all'1/1/2020

Sono 4.474.292 i residenti in Emilia-Romagna al primo gennaio 2020, quasi 3 mila in più rispetto al 2019. Nelle anagrafi comunali sono iscritte 562.387 persone con cittadinanza di uno stato estero. Risultano attivi circa 2 milioni e 29 mila fogli di famiglia che identificano altrettante famiglie anagrafiche. Tutti i dati sono consultabili attraverso un report di sintesi, tabelle, rappresentazioni dinamiche di data visualization, serie storiche. La rilevazione è frutto di una stretta collaborazione tra l'Ufficio di Statistica della Regione Emilia-Romagna, gli uffici statistici provinciali e della Città Metropolitana e gli uffici anagrafici comunali.


Analisi dell'eccesso di mortalità durante l'emergenza Covid-19

L'Istat pubblica informazioni dettagliate e tempestive sui decessi in Italia nei primi mesi del 2020. Per una migliore fruizione dei dati, l'Ufficio di Statistica della Regione Emilia-Romagna ha sviluppato una rappresentazione grafica dell'andamento della mortalità che permette agilmente di visualizzare i risultati aggregati per settimana e per sesso e classe di età del deceduto. I dati sono disponibili a dettaglio territoriale di provincia e comune  È stata aggiunta la media dei decessi dello stesso periodo del quinquennio precedente (2015-2019) al fine di agevolare il confronto. Diffuso inoltre dall'Agenzia sanitaria e sociale regionale - Regione Emilia-Romagna il report di analisi dell’eccesso di mortalità nel periodo gennaio-metà maggio 2020, basato sui dati del sistema regionale Tessera Sanitaria. Il lavoro è frutto di una attività congiunta in ambito regionale per la valorizzazione delle basi dati esistenti al fine di aumentare la conoscenza sulle dinamiche della mortalità nei primi mesi dell'anno in relazione all'emergenza sanitaria Covid-19.



Notizie da Istat

Indicatori territoriali per le politiche di sviluppo

Aggiornata la banca dati indicatori territoriali per le politiche di sviluppo: contiene 340 indicatori disponibili a livello regionale e sub regionale, per macroarea e per le aree obiettivo dei diversi cicli delle politiche di sviluppo rilasciati nell’ambito della rete Sistan. Gli indicatori e i relativi dati di base sono consultabili per aree tematiche e per gli ambiti di riferimento della programmazione delle politiche di sviluppo, ovvero gli 11 Obiettivi tematici dell’Accordo di partenariato 2014-2020, le 10 Priorità del Quadro strategico nazionale 2007-2013 e i 6 Assi del Quadro comunitario di sostegno 2000-2006.


Noi Italia - 100 statistiche per capire il Paese in cui viviamo

Dal 2008 il rapporto offre un quadro d'insieme dei diversi aspetti ambientali, economici e sociali dell'Italia, delle differenze regionali che la caratterizzano e della sua collocazione nel contesto europeo. I dati sono organizzati in sei aree: popolazione e società, istruzione e lavoro, salute e welfare, industria e servizi, ambiente e agricoltura, economia e finanza pubblica. Il sistema informativo è corredato da grafici interattivi, tabelle personalizzabili e scaricabili in locale, testi esplicativi, glossario, riferimenti a pubblicazioni e link utili.


Aggiornati alcuni indicatori del BES

Sono stati aggiornati 69 dei 130 indicatori del Benessere equo e sostenibile. Aggiornata anche la dashboard per la visualizzazione e l’elaborazione di selezioni personalizzate di dati.



Notizie dal territorio

I redditi nella città metropolitana di Bologna

Nella città metropolitana di Bologna, nel 2018, i contribuenti sono stati 782.379. Il reddito complessivo è stato di oltre 20,2 miliardi di euro (+4,2% sul 2017 quando era di 19,4 miliardi). Il reddito medio per contribuente è di 25.827 euro (+3,3% rispetto ai 25.011 euro del 2017) e resta più alto del 10,2% rispetto a quello regionale (23.435 euro) e del 21,4% rispetto al dato nazionale (21.269 euro). Online il rapporto dell’Ufficio statistica della Città Metropolitana a partire dai dati diffusi nei mesi scorsi dal Ministero dell'Economia e delle Finanze.


Rapporti sulle economie regionali a cura di Banca d'Italia

Il rapporto descrive l'evoluzione congiunturale dell'economia dell'Emilia-Romagna concentrandosi sul tessuto produttivo, sul mercato del lavoro, sul mercato del credito, sui redditi e sui consumi delle famiglie, sulla finanza pubblica territoriale. In particolare viene analizzato come la crisi innescata dalla pandemia legata al Covid-19 abbia colpito l'economia dell'Emilia-Romagna in una fase già di rallentamento. Il rapporto è curato dalla Banca d'Italia e raccoglie dati provenienti da più fonti.


Dati sul mercato del lavoro

Unioncamere Emilia-Romagna diffonde il comunicato stampa sull'andamento del mercato del lavoro nel primo trimestre del 2020: si arresta la crescita dell'occupazione che era in atto dal secondo trimestre 2018.

Alcune Camere di Commercio provinciali pubblicano i loro rapporti relativi all'intero 2019, anche come strumenti di base per le prossime analisi e comparazioni riferite al periodo post effetti Coronavirus. In provincia di Modena gli occupati aumentano dell'1,3% tra il 2018 e il 2019 mantenendo il territorio come la seconda provincia per numero di occupati dopo Bologna; anche le persone in cerca di occupazione sono in crescita e parallelamente diminuiscono gli inattivi. In provincia di Ravenna il complesso del 2019 è stato caratterizzato da un aumento dell’occupazione e da un calo della disoccupazione; in particolare si è ridotto il tasso di disoccupazione dal 5,8% del 2018 al 4,6% del 2019. Nel 2019 anche in provincia di Piacenza cresce l'occupazione, ma per la sola componente femminile; stabile il tasso di disoccupazione, pari al 5,7%. 


Esportazioni in Emilia-Romagna al primo trimestre 2020

Nei primi tre mesi del 2020 le esportazioni dell'Emilia-Romagna hanno subito una brusca inversione di tendenza dopo i segnali positivi del 2019. Si assiste infatti a una diminuzione del 2,4%. Buone le performance dell'alimentare, del tabacco e del farmaceutico. Pesante invece la caduta per l’export di mezzi di trasporto, metallurgia e dei prodotti in metallo, macchinari e apparecchiature meccaniche e delle apparecchiature elettriche, elettroniche, ottiche, medicali e di misura. Analisi di Unioncamere Emilia-Romagna su dati Istat. 


Rapporto sul commercio estero ferrarese 2019

Studio approfondito del commercio con l'estero nelle province dell’Emilia-Romagna, con particolare attenzione all'area ferrarese, nello scenario nazionale e internazionale. L'analisi dei dati, le tavole e le infografiche prodotte riguardano il valore delle esportazioni e delle importazioni dal 2011 al 2019 per macrosettori e per paesi di provenienza e destinazione. Il rapporto, basato su dati Istat, è curato dalla Camera di Commercio di Ferrara.



Abbiamo aggiornato

Dati provvisori mensili sulla domanda turistica fino ad aprile 2020.

Dati sulla finanza locale: bilanci preventivi e consuntivi di Comuni e Unioni dell'Emilia-Romagna di fonte BDAP (Banca Dati delle Amministrazioni Pubbliche), Ministero delle Finanze su area Self service.



I prossimi appuntamenti

Rapporto annuale 2020 Istat - Via web, 3 luglio

Il ‘Rapporto annuale 2020 – La situazione del Paese’, alla ventottesima edizione, sarà illustrato dal presidente dell’Istat Gian Carlo Blangiardo. Ci si concentrerà in particolare sullo lo scenario venutosi a creare con l’irrompere dell’emergenza sanitaria e sugli effetti sulla società e sull’economia del nostro Paese. Verranno analizzati i cambiamenti in atto, partendo dalle informazioni raccolte nel periodo più critico anche attraverso indagini specifiche.


Agenda completa




Informativa per il trattamento dei dati personali per il servizio "Newsletter del Portale di Statistica - Regione Emilia-Romagna"

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/06/30 23:30:00 GMT+2 ultima modifica 2020-06-30T23:28:05+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina