Newsletter - Maggio 2022

La newsletter è curata dall'Ufficio di Statistica della Regione Emilia-Romagna.

Immagine di corredo

Modena, centro storico - ©Brancolini Roberto (da Fotoreporter)


Notizie dalla Regione

Popolazione residente in Emilia-Romagna al primo gennaio 2022

Al primo gennaio 2022 risultano iscritte nelle anagrafi comunali dell'Emilia-Romagna 4.458.006 persone, 4.276 residenti in meno rispetto al primo gennaio 2021, con una variazione percentuale pari al -0,1%. È ancora visibile l'effetto della pandemia sulla mortalità sebbene a livelli inferiori rispetto al 2020. Risale invece il saldo migratorio con l'estero che si riporta a valori confrontabili con il 2019. Le dinamiche nei diversi gruppi di popolazione e tra i territori sono piuttosto eterogenee. La contrazione interessa i residenti di cittadinanza italiana ma non quelli di cittadinanza straniera (il 12,8% della popolazione totale), diminuiscono i minori di 14 anni e i giovani adulti (30-44 anni), aumentano soprattutto gli anziani. Per effetto di queste dinamiche peggiorano gli indici che misurano l'equilibrio nella struttura per età. L'analisi tiene conto dell'ingresso dei comuni di Montecopiolo e Sassofeltrio dalla regione Marche all'Emilia-Romagna. I dati sono di fonte Ufficio di Statistica della Regione Emilia-Romagna, nell'ambito della collaborazione con gli uffici statistici provinciali e della Città Metropolitana e con gli uffici anagrafici comunali.


I redditi IRPEF in Emilia-Romagna nell'anno di imposta 2020

Nel 2020, il reddito medio complessivo a fini IRPEF dichiarato dai cittadini residenti in Emilia-Romagna è di circa 23.680 euro e supera di oltre 2.100 euro il reddito medio dichiarato in Italia. La crisi economica originata dalla pandemia da Covid-19 ha ridotto i redditi in Emilia-Romagna e in quasi tutto il territorio nazionale. Nonostante ciò, l'Emilia-Romagna si conferma tra le regioni più “ricche”, preceduta solo da Lombardia e provincia autonoma di Bolzano. L'altro effetto della congiuntura economica negativa è l'incremento delle diseguaglianze nella distribuzione dei redditi. In Emilia-Romagna, nel 2020, dichiara meno di 10 mila euro quasi un contribuente su quattro, quota aumentata rispetto al 2019. Solo il 6,4% dichiara redditi superiori ai 50 mila euro. Elaborazioni su dati del Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF).


Le abitudini di lettura nel primo anno di pandemia

In Emilia-Romagna, nel 2020, oltre due milioni di persone hanno letto almeno un libro per motivi non strettamente scolastici o professionali nei 12 mesi antecedenti l'intervista. Si tratta del 47,4% della popolazione di sei anni e più, percentuale sostanzialmente stabile rispetto all'anno precedente (46,7%). L'abitudine alla lettura in Emilia-Romagna si conferma superiore alla media nazionale, di 6 punti percentuali. Circa 365 mila emiliano-romagnoli sono considerati “lettori forti”, con almeno 12 libri letti nell'ultimo anno (il 18,2% dei lettori totali in Emilia-Romagna). Quattro lettori su dieci hanno invece letto non più di tre libri nell'anno. Sempre più diffusi i prodotti editoriali digitali, anche se il libro cartaceo rimane il preferito dagli italiani. Elaborazioni su dati Istat, indagine Multiscopo Aspetti della vita quotidiana.


Inflazione, rallentamento ad aprile 2022

In Emilia-Romagna, dopo l'impennata dei prezzi al consumo del primo trimestre 2022 e il picco di marzo al +6,3%, ad aprile si registra una spinta inflazionistica del +5,8% rispetto allo stesso mese del 2021. I prezzi continuano pertanto ad aumentare, ma con intensità minore. Questo andamento, su cui incide anche la crisi geopolitica ucraina, è guidato dagli aumenti dei prezzi nel settore energetico e nei trasporti. Sensibili anche gli incrementi per i Prodotti alimentari e bevande analcoliche (+5,6%) e per i Mobili, articoli e servizi per la casa (+4,9%). Dati Istat.


Musei e Covid19: tra crisi e opportunità

Il report “Musei e Covid19: tra crisi e opportunità” fotografa gli ultimi anni del sistema museale emiliano-romagnolo, attraverso l'andamento dei suoi visitatori, gli impatti provocati dalla pandemia, le strategie per la ripresa, il ricorso al digitale come nuova modalità per arricchire l'offerta culturale. L'obiettivo è quello di comprenderne l'evoluzione dal pre al post pandemia, attraverso una molteplicità di fonti, ampliando quindi l'interpretazione dei dati in un'ottica di insieme, anche per sviluppare confronti tra contesti territoriali differenti. La pubblicazione è curata dalla Regione Emilia-Romagna, congiuntamente dal Settore Patrimonio culturale e dal Settore Innovazione digitale, dati, tecnologia e polo archivistico, Area statistica.



Notizie da Istat

Nuova legge sulle statistiche in tema di violenza di genere

È stata pubblicata la Legge 5 maggio 2022, n. 53 “Disposizioni in materia di statistiche in tema di violenza di genere”. Il testo, definitivamente approvato il 27 aprile alla Camera con voto unanime, mira a garantire un flusso informativo adeguato sulla violenza di genere contro le donne per progettare politiche appropriate di prevenzione e contrasto e assicurare un effettivo monitoraggio del fenomeno. La normativa prevede che l'Istat e il Sistan (il Sistema statistico nazionale) permettano la realizzazione di indagini periodiche dedicate alla violenza contro le donne, con stime anche sulla parte sommersa dei diversi tipi di violenza. Inoltre, l'impianto normativo obbliga a rivedere i sistemi di raccolta dati di diversi Ministeri, in primis Sanità, Interni e Giustizia. Si tratta di un adeguamento a quanto richiesto dalla Convenzione di Istanbul che impone ai Governi una raccolta dati sistematica e costante sulla violenza al fine di costruire politiche integrate e globali per il contrasto alla violenza contro le donne.



Notizie dal territorio

Il commercio con l'estero nella città metropolitana di Bologna

Nel 2021 le esportazioni della città metropolitana di Bologna sono aumentate in maniera sensibile superando le performance registrate prima della pandemia. Rispetto al 2020 la crescita è del 15,9%, in linea con il trend regionale e nazionale. Anche per le importazioni il 2021 è stato un anno di crescita significativa, +18,3%. Il maggior aumento in valore assoluto delle esportazioni (2,4 miliardi di euro) rispetto alle importazioni (1,5 miliardi di euro), porta a un incremento dei saldi commerciali (+13%). Lo studio confronta gli scambi commerciali delle diverse province italiane, individua i principali Paesi partner (con un focus su Russia e Ucraina), analizza le tipologie di merci che vengono scambiate dalle aziende bolognesi. Curato dall'Ufficio Statistica del Comune di Bologna.


CNEL, Relazione 2021 sui livelli e la qualità dei servizi offerti dalle PA centrali e locali

Nel quadro delle criticità emerse negli ultimi anni legate alla crisi pandemica e degli obiettivi attuali, tra cui la realizzazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), il rapporto dà conto delle azioni messe in atto dalle Pubbliche Amministrazioni e delle evidenze riguardo alla qualità dei servizi, a partire da temi come la funzione strategica del PNRR, la riforma della Pubblica Amministrazione e la semplificazione, la trasformazione digitale, la valutazione e il coinvolgimento delle parti sociali nel monitoraggio dei risultati. Il rapporto considera più fonti statistiche ufficiali e tratta temi come il contrasto alla pandemia, la ripresa economica, i servizi delle Pubbliche Amministrazioni, l'attuazione del PNRR, le politiche di coesione, le percezioni degli utenti relative alla qualità dei servizi pubblici. Curato dal Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro (CNEL).



Abbiamo aggiornato

Dati sulla popolazione residente al primo gennaio 2022, nelle aree Self servicedownloadrappresentazioni grafiche, Stria - Statistiche riaggregate.

Dati provvisori mensili sulla domanda turistica fino a marzo 2022.



I prossimi appuntamenti

La fotografia del Non profit nel Censimento Istat - Primo giugno

L'incontro online ha l'obiettivo di fare conoscere e comprendere l'importanza del Censimento permanente delle istituzioni non profit, che coinvolge circa 110 mila istituzioni. Ci si focalizzerà sulle finalità della rilevazione e sulle modalità di partecipazione.


Agenda completa




Informativa per il trattamento dei dati personali per il servizio "Newsletter del Portale di Statistica - Regione Emilia-Romagna"

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/05/31 22:00:00 GMT+2 ultima modifica 2022-05-31T22:29:51+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina