martedì 21.11.2017
caricamento meteo
Sections

Occupazione nei settori manifatturieri ad alta tecnologia

La presenza di settori manifatturieri ad alta e medio-alta tecnologia in un sistema economico costituisce un fattore di crescita economica e di aumento della produttività. Questi settori sono infatti caratterizzati da una particolare propensione verso l’innovazione, la Ricerca e Sviluppo, la creatività e l’uso delle più moderne tecnologie. Inoltre, i settori hi-tech creano prodotti e servizi caratterizzati da elevata innovatività che, non solo contribuiscono a migliorare la qualità della vita dei cittadini, ma possono anche essere efficacemente inseriti nei processi produttivi e organizzativi di altri soggetti del sistema economico, favorendo quindi l’innovazione anche nei settori più tradizionali.
La rilevanza assunta da questi settori può essere indirettamente misurata dal peso che la loro occupazione registra rispetto al totale dell’occupazione.

Definizione

L’occupazione nei settori dell’industria manifatturiera ad alta e medio/alta tecnologia è costituita dalla percentuale degli occupati nei seguenti comparti della Classificazione delle attività produttive NACE Rev.2 sul totale degli occupati:

  • 20 [fabbricazione di prodotti chimici];
  • 21 [fabbricazione di prodotti farmaceutici di base e di preparati farmaceutici];
  • 25.4 [fabbricazione di armi e munizioni];
  • 26 [fabbricazione di computer e prodotti ottici e elettronici];
  • 27 [fabbricazione di apparecchiature elettriche];
  • 28 [fabbricazione di apparecchiature e macchinari n.c.a.];
  • 29 [fabbricazione di autoveicoli, rimorchi e semirimorchi];
  • 30 [fabbricazione di altri mezzi di trasporto];
  • 32.5 [fabbricazione di strumenti e forniture mediche e dentistiche].


L’indicatore non comprende la quota di occupati in ricerca e sviluppo che non fanno parte dei settori indicati.

L'Emilia-Romagna nel contesto europeo

dataagg

Data di aggiornamento: agosto 2017

Comparabilità

Comparabilità

I dati sull’occupazione nei settori ad alta tecnologia sono raccolti nell’ambito dell’indagine sulle forze lavoro (LFS), regolamentata a livello comunitario dal Council Regulation (EC) No. 577/98 e dai successivi piani di attuazione. La suddivisione in macrosettori economici si riferisce alla classificazione europea delle attività economiche NACE-Rev.2 (Ateco 2007).

La Classificazione statistica delle attività economiche nelle Comunità europee o codice NACE (dal francese Nomenclature statistique des activités économiques dans la Communauté européenne) è un sistema di classificazione generale utilizzato per sistematizzare ed uniformare le definizioni delle attività economico/industriali nei diversi Stati membri dell’Unione Europea.

Ciascun istituto nazionale di statistica ha formulato conseguentemente una tabella di conversione a cui far riferimento per tradurre automaticamente al livello nazionale i codici NACE. In Italia l’ISTAT traduce i codici NACE con le classificazioni ATECO.

L'Ateco 2007 è la versione nazionale della classificazione Nace rev. 2, definita in ambito europeo ed approvata con regolamento della Commissione n. 1893/2006.

Azioni sul documento

< archiviato sotto: , , , >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it