Occupazione nei settori dei servizi ad alta tecnologia

Per servizi ad alta tecnologia si intendono i comparti di informatica, telecomunicazione e ricerca.
Si tratta di settori che forniscono servizi ad alto valore aggiunto direttamente ai cittadini o alle imprese per il supporto alle attività più innovative dell’intero sistema produttivo.

L’occupazione nei servizi hi-tech fornisce una misura indiretta del peso di questi comparti sull’economia e può essere vista sia come indicatore di risultato, in quanto gli investimenti in ricerca, risorse umane e tecnologia trovano migliore concretizzazione proprio in queste produzioni, sia come indicatore di input, in quanto questi settori guidano i processi innovativi nell’intero sistema economico agendo essi stessi, a loro volta, da driver dell’innovazione.

Definizione

L’occupazione nei settori dei servizi ad alta tecnologia è costituita dalla percentuale degli occupati nei seguenti comparti della Classificazione delle attività produttive NACE Rev.2 sul totale degli occupati:

  • 59 [attività di produzione cinematografica di video e di programmi televisivi, di registrazioni musicali e sonore];
  • 60 [attività di programmazione e trasmissione];
  • 61 [telecomunicazioni];
  • 62 [programmazione, consulenze informatiche e attività connesse];
  • 63 [attività dei servizi di informazione];
  • 72 [ricerca scientifica e sviluppo].

Il settore dei servizi tecnologici non comprende i servizi offerti da centri di ricerca pubblici.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina